Francesco Ensabella

Francesco Ensabella nasce a S.Severino Marche nel 1991.

Si diploma con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G.B. Pergolesi” di Fermo sotto la guida del M° Simone Cartuccia.

Viene premiato in diverse competizioni nazionali ed internazionali (primo premio al  Concorso Nazionale “Amici della Musica” – Ancona, Concorso nazionale “Città di Ortona”, “Kaway-Cesenatico”, “Verdi Note” – Roma, “Città di Rieti” nel piano solista; al “Rospigliosi” (PT), Concorso Nazionale “S.Pietro in Vincoli” e “Città di Ortona” nella musica da camera.

Nell’estate del 2007, ha partecipato alla Rassegna “Terra di teatri” con il Concerto K414 in La magg. di W.A. Mozart, accompagnato dall’orchestra d’archi “Sinfonietta Gigli”. Si è esibito, tra l’altro, nelle stagioni concertistiche di Camerino (Concerti a Palazzo), S.Severino “Teatro Feronia”, Festival dei 2 Mondi – Spoleto, Festival di musica da camera “Grand Tour”-Perugia, International Umbria Music Fest.

Ha frequentato i corsi di perfezionamento dell’ “Accademia musicale di Firenze” sotto la guida del M° Piernarciso Masi e i corsi estivi tenuti dal M° Riccardo Risaliti.

Sotto la guida del M° Hugo Aisemberg affronta il repertorio di tango e musica argentina (A. Piazzolla, A. Ginastera e tango antico), esibendosi anche in Toscana (Castello di Gargonza) e in occasione del Festival musicale di Stintino.

Attualmente frequenta il Master in Musica da Camera presso il Conservatorio di Perugia sotto la guida del M° Costantino Mastroprimiano. Ha appena concluso un anno di studi con il M° Naum Grubert presso il Koninklijk Conservatorium – Den Haag. Ha avuto anche modo di ricevere consigli e lezioni da svariate personalità, non solo nel campo pianistico (es.: Mats Widlund, Giovanni Valentini, Marieke Schneemann, Kersten McCall, Francesco Pepicelli, David Brutti ecc.)

Attualmente si sta dedicando assiduamente alla musica da camera e alla creazione di un vasto repertorio con particolare predilizione alla musica del ‘900 e contemporanea.

E’ docente presso l’Istituto musicale N. Vaccaj (Tolentino) e l’”Accademia Feronia” di San Severino Marche.